giovedì 12 marzo 2015

Isle full of noises: Detroit rock sound - Where you gonna go. Motor Cit...







Isle full of noises: Detroit rock sound - Where you gonna go. Motor Cit...: Dirtbombs Il sottotitolo a questo post potrebbe essere: non valiamo più niente, ecco la verità.

Volevo usare una espressione più forte, ma anche questa rende bene l'idea. Sì, siamo una generazione di smidollati, facciamo schifo a noi stessi. Le  differenze con chi ci ha preceduto sono palpabili e nette, come strati  geologici di materiali incompatibili.
L'ho già spiegato: ai tempi di MC5 la gente si faceva ammazzare nelle strade, adesso su tutte le vette è pace.
Nessuno oggi reagisce perché non ha la minima idea di come farlo; e,  soprattutto, ha paura a farlo: una sorta di vergogna sociale - o di  inadeguatezza - ne blocca gli atti più spontanei. Timorosi, queruli,  isterici, arroganti - facce diverse di uno stesso cubo di Rubik, quello  dell'impotenza.
E questo accade, pur con tutti i nostri titoli di studio, i dottorati, le lauree, le specializzazioni, la sapienza tecnica e la possibilità  davvero prometeica di conoscere in tempo reale il mondo e la natura: e  perché accade? Perché, in fondo, siamo solo degli attori della vita. 
Il capolavoro del potere: costringerci, senza apparente obbligo, in una recitazione ben precisa. 
Non esprimiamo sentimenti, ma  fingiamo sentimentalismi; non rivendichiamo giustizia, ma ciò che ci  hanno detto essere giustizia; non conosciamo l'amore e l'odio, ma i  simulacri commerciali di queste due potenti molle all'azione. Una  finzione continua...e conduce alla nevrosi.
Posta un commento