lunedì 12 maggio 2014

Il Nuovo Scrittore Musicale



Pubblico e sottoscrivo questa “invettiva”, redatta da Evil Monkey, in ossequio al Manifesto, già diffuso da questo blog e da The Evil Monkey's Records

***


Ascoltare

Ascoltare senza sapere cosa c'è sul piatto

Ascoltare senza conoscere prima

(ascoltare il contrario)

Frugare

Frugare negli archivi, nella rete, tra le offerte, le compilation spurie, i singoli, i cataloghi, fisici, online, solidi, liquidi, virtuali, ristampati.
Frugare nei grandi labirinti discografici.
Senza paura nè riverenza

Scrivere

Trasversalmente, mai linearmente
Lasciare sempre aperto il finale, mai chiudere il pezzo.
Descrivere la galassia, non percorrere passivamente la distanza tra due stelle.
Rompere l'egemonia cartesiana di "genere" e "anno" - Utilizzarli per ordinare gli scaffali, mai per organizzare un testo.
Mai parlare di UN soggetto; pensare al plurale.

…divagare, associare, vagabondare…

Rifuggire lo storicismo

Non esiste darwinismo musicale.
Non esiste derivazione obbligata.
Non esistono inventori obbligati.


Rifuggire l'enciclopedismo

Non esistono generi.
Non esiste tassonomia nemmeno in natura, figuriamoci nell'arte.
Ragionare sul limite, limitarsi al gusto non al numero.

Rifuggire l'accademismo

Suggestione immediata non citazione.
Impressione personale non riferimento.
Frase (e musica) rimodellata a memoria non virgolette (o pentagramma).